14° Capitolo Provinciale - Messaggi

sabato, 22 luglio 2006

Oggi, 22 settembre 2006, i capitolari hanno inviato i loro messaggi ai fratelli della Provincia e alle sorelle e fratelli della Famiglia Paolina che è in Italia.

MESSAGGIO AI FRATELLI DELLA PROVINCIA

Carissimi fratelli

È “con il cuore di Paolo” che vi salutiamo tutti fraternamente. Queste parole, quale faro di luce, hanno accompagnato e illuminato, passo dopo passo, i lavori dell’Assemblea per tutto il tempo del Capitolo. L’augurio che noi capitolari ci siamo più volte fatto e che ora estendiamo anche a voi è che tutti i paolini, con coraggio e determinazione, assumano e facciano proprio il cuore di Paolo per uno stile di vita orientato alla missione.

Il XIV Capitolo della Provincia Italia è terminato, ma noi non abbiamo terminato di ringraziare il Signore per la vostra affettuosa vicinanza e la costante preghiera. Sono stati giorni di riflessione e di preghiera ma anche di approfondimento e di confronto, nella massima schiettezza e nello spirito fraterno durante i quali il Signore non ci ha fatto mancare i suoi doni di luce e di grazia.

Un particolare dono in questo Capitolo è stato l’aver vissuto un clima di serietà e di serenità nell’analizzare i problemi della Provincia e nell’individuare alcune linee programmatiche prioritarie da affidare al Superiore provinciale e al suo Governo per i prossimi quattro anni. Il tutto in una cornice di spiritualità di comunione a tutti i livelli, con l’impegno di “camminare insieme”, come più volte si è espresso il Superiore provinciale, don Ampelio Crema.

In questi giorni del Capitolo, dopo aver preso coscienza della situazione generale in cui versa la nostra Congregazione in Italia, si è rafforzata in tutti la volontà di rinnovamento, riscoprendo e confrontandoci con la figura del nostro Padre san Paolo, modello di apostolato, per dare un nuovo impulso al cammino comunitario, spirituale e apostolico della nostra Provincia.

Siamo immensamente soddisfatti di aver vissuto, per la prima volta, in questo Capitolo, una forte esperienza di famiglia, per aver condiviso una giornata del Capitolo con alcune sorelle delle Congregazioni femminili della Famiglia Paolina.

A conclusione di questo messaggio, il nostro pensiero affettuoso va a tutti i nostri fratelli paolini, anziani e malati, della Provincia. Li ringraziamo di cuore per le loro preghiere e sofferenze offerte al Signore per la riuscita del Capitolo, e li invitiamo a continuare a pregare perché “il grande cuore di Paolo” torni a battere forte nella vita di ogni paolino, così come ci aveva pensati e ci vuole il nostro beato fondatore don Giacomo Alberione.

I fratelli del XIV Capitolo provinciale
Provincia Italia

Scarica il Messaggio ai fratelli della Provincia


ALLE SORELLE E AI FRATELLI
DELLA FAMIGLIA PAOLINA IN ITALIA

Carissime sorelle e cari fratelli,

in questi giorni di assemblea capitolare noi paolini della Provincia Italia abbiamo esaminato con attenzione la nostra realtà. Con il cuore di Paolo: partendo dalla sorgente della nostra consacrazione; perché l’esperienza di Cristo ci trasformi e ci faccia assumere uno stile di vita per la missione.

È un privilegio avere una famiglia che condivide questo cammino: non siamo mai soli, c’è sempre chi ci stima, ci corregge, ci aiuta, ci sostiene. Non sono infatti mancate durante i lavori le vostre preghiere e le manifestazioni di affetto. Per questo ringraziamo tutte e tutti!

Iniziamo un nuovo tratto di strada della nostra comunità provinciale; abbiamo riaffermato nella progettazione la necessità di camminare insieme come Famiglia Paolina. Anzi, sentiamo un nostro dovere carismatico vivere l’unità e la comunione in ogni scelta.

Sabato 16 settembre la presenza al Capitolo delle rappresentanti delle Congregazioni femminili, dei delegati degli Istituti di vita consacrata secolare e dell’Associazione Cooperatori Paolini è stata occasione di confronto sincero. Già si fa molto come Famiglia, ma gli auspici sono di costruire qualcosa di più.

Pensiamo alle nostre comunità religiose, a chi vive la secolarità consacrata, alle famiglie, ai sacerdoti diocesani, ai cooperatori laici. La testimonianza che siamo chiamati a dare ci supera. Ascoltiamo il Servo di Dio Paolo VI: “Eccolo: umile, silenzioso, instancabile, sempre vigile, sempre raccolto nei suoi pensieri, che corrono dalla preghiera all’opera, sempre intento a scrutare i «segni dei tempi», cioè le più geniali forme di arrivare alle anime, il nostro Don Alberione – diceva il Papa alla Famiglia Paolina – ha dato alla Chiesa nuovi strumenti per esprimersi, nuovi mezzi per dare vigore e ampiezza al suo apostolato... Lasci, caro Don Alberione, che il Papa goda di codesta lunga, fedele e indefessa fatica e dei frutti da essa prodotti a gloria di Dio ed a bene della Chiesa…”.

Guardiamo al nostro Fondatore: uniti come Famiglia Paolina vogliamo confermare il nostro servizio a Dio e alla Chiesa, con perseveranza di fede, con umiltà e intelligenza apostolica.

Che ciascuno, secondo la propria vocazione, sappia accogliere il Cristo, Maestro e Pastore, ed essere suo strumento docile ed instancabile nella missione!

Vi salutiamo con affetto

I Capitolari della Società San Paolo
Provincia Italia

Scarica il Messaggio alle sorelle e ai fratelli della Famiglia Paolina in Italia

Ricerca veloce

Calendario

Novembre 2019
Novembre 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30