Giornata della Famiglia Paolina in Sardegna

giovedì, 16 maggio 2019

La Basilica di Santa Giusta, OR (XII secolo).Come ogni anno il 25 aprile si è tenuta presso la casa della Società San Paolo a Santa Giusta (OR) la consueta giornata della Famiglia Paolina alla quale han-no partecipato un centinaio di membri provenienti da diverse parti della Sardegna: erano presenti le Figlie di San Paolo, le Pie Discepole del Divin Maestro, i coopera-tori Paolini, le annunziatine, e un folto gruppo dell’Isti-tuto Santa Famiglia (tra cui la coppia dei coniugi Lupi della Emilia Romagna), le Ancillae Domini e alcuni simpatizzanti. La giornata è stata molto intensa, suddivisa fra momenti formativi e di convivialità fraterna, con la centro la Celebra-zione eucaristica.

Quest’anno relatore di eccellenza è stato don Domenico Soliman, Segretario particolare del Superiore generale don Valdir José de Castro e Postulatore generale per la causa dei beati e venerabili della Famiglia Paolina. In mattinata, don Soliman ha presentato con delle slide il messaggio del Papa per la 53a Giornata delle Comunicazioni Sociali dal titolo: «Siate membra gli uni degli altri (Ef, 4,25). Dalle social network communities alla comunità umana»,

Il Papa nel suo messaggio fa una distinzione tra il Like (piacere) che noi mettiamo sulle pagine Facebook e l’amen (è vero, è così), affermando che «l’immagine del corpo e delle membra ci ricorda che l’uso del social web è complementare all’incontro in carne e ossa, che vive attraverso il corpo, il cuore, gli occhi, lo sguardo, il respiro dell’altro». Solo così potremo essere membra gli uni per gli altri, solo quando si avrà un contatto reale con le persone e non solo una condivisione o conoscenza virtuale con individui.

Dopo la Celebrazione eucaristica, ci si è ritrovati insieme per un momento di convivialità. Nel pomeriggio, don Domenico ha poi presentato due toccanti testimonianze di due figure che si sono messe realmente a servizio dell’evangelizzazione con i moderno mezzi della comunicazione, si tratta di Carlo Acutis (1991-2006) e Maggiorino Vigolungo, (1904-1918) morti in giovanissima età. Il primo, un autentico genietto informatico, che ha usato la “rete” per evangelizzare e il secondo, piccolo fiore della Famiglia Paolina, vissuto agli inizi del secolo scorso, uno dei primissimi ragazzi del Beato don Alberione.

Durante il momento di condivisione, don Mario Conti, richiamando l’anno vocazionale della Famiglia Paolina e del centenario della preghiera carismatica paolina del “Patto” o “Segreto di riuscita” (1919 – 2019), ha presentato la proposta della Mostra su «I Santi della porta accanto», una serie di 16 pannelli che saranno esposti in varie parrocchie.

Si tratta di ritratti di giovani donne e uomini che hanno preso sul serio il Vangelo e hanno provato a viverlo, con radicalità, gioia ed entusiasmo, secondo la loro specifica vocazione. La giornata si è conclusa con un momento di preghiera comunitaria e un arrivederci ai prossimi incontri di famiglia.

Ricerca veloce

Calendario

Ottobre 2019
Ottobre 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2