16° Capitolo Provinciale - Comunicato Stampa n. 10

domenica, 6 febbraio 2011 | di Giusto Truglia

«Il futuro della Provincia è nelle mani di tutti e tutti possono dare una mano». Così don Silvio Sassi ha esortato l’assemblea capitolare nella Messa di chiusura del XVI Capitolo provinciale italiano. Prendendo spunto dalla liturgia domenicale, il Superiore generale ha fatto presente che «gli atti di culto più graditi a Dio sono quelli che portano ad una carità attiva per ogni forma di necessità… Abbiamo avuto a disposizione tutti i dati necessari per prendere coscienza della realtà… Per “ravvivare il dono ricevuto”, come Provincia dobbiamo mantenere e potenziare una spiritualità che porti a rimboccarsi le maniche per essere “attivi collaboratori di Dio”, mobilizzandoci tutti per il bene comune… Il carisma paolino in forza di una spiritualità che sempre sa trasformare “la devozione in apostolato” ha compiuto un bene che solo la Provvidenza onnisciente di Dio conosce».

Nella giornata di sabato 5 febbraio si parte con il ricordo della venerabile suor Tecla Merlo, nell’anniversario della sua morte, e dell’intercapitolo che le Figlie di San Paolo aprono a Roma, Un pensiero va anche ai tanti confratelli che nel 2011 celebrano gli anniversari di ordinazione o professione.

Nella mattinata è stata completata la squadra del Governo: sono stati eletti don Giovanni Serra (52 anni, della Comunità di Roma Primo Maestro) e don Mario Conti (63 anni, della Comunità di Bari), che si aggiungono ai già eletti don Ampelio Crema, don Sante Sabatucci, fratel Marcello Sannai e fratel Valentino Vaglietti.

Nel pomeriggio vengono votate e selezionate le linee operative da affidare al Governo provinciale e sono incaricati don Agatino Gugliara, don Bruno Gonella e don Carlo Recalcati per la revisione e l’armonizzazione dell’intero documento programmatico che viene votato nelle singole parti e globalmente. Curiosità (o segno di grande carità fraterna): votando un testo che riguarda l’assistenza ai nostri confratelli anziani e ammalati si riesce ad avere l’unanimità.

Una mozione particolare viene rivolta al Governo generale per  celebrare, nel 2013, un Capitolo straordinario teso a verificare il cammino svolto e a rilanciare la Provincia nell’imminenza del centenario del carisma.

I capitolari approvano l’indice della documentazione che farà parte degli Atti; e i tre messaggi indirizzati ai confratelli paolini, alla Famiglia paolina e ai collaboratori laici.

Domenica mattina, 6 febbraio, la chiusura ufficiale del Capitolo da parte del Superiore provinciale don Vincenzo Marras e la celebrazione eucaristica presieduta dal Superiore generale. A conclusione dell’Eucaristia i capitolari hanno compiuto un gesto significativo: hanno firmato una dichiarazione di impegno a mobilitarsi nella realizzazione dell’obiettivo programmatico, delle priorità e delle linee operative. Un impegno che ora viene calorosamente esteso a tutti i confratelli della Provincia Italia.

Il più giovane dei capitolari ha suggerito una vignetta: un paolino, valigia in spalla e pc in mano, che si mette in viaggio sul treno 2014. Sorridiamo, ma potrebbe essere un’icona su cui meditare.

don Giusto Truglia
Ariccia, 05 febbraio 2011


Scarica il Comunicato n. 10

Ricerca veloce

Calendario

Aprile 2018
Aprile 2018
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 1 2 3 4 5