16° Capitolo Provinciale - Comunicato Stampa n. 4

lunedì, 31 gennaio 2011 | di Giusto Truglia

«I giovani fiutano dove c’è vita e se c’è si fermano». Suona come un incoraggiamento, ma anche come un sereno esame di coscienza quanto don Domenico Soliman ha detto sulla Pastorale vocazionale paolina (PVP) e sulla difficoltà per la nostra promozione vocazionale, nonostante gli sforzi e le iniziative messe in cantiere, molte in collaborazione con tutta la Famiglia paolina.

Nel pomeriggio del 30 gennaio, il responsabile della PVP, ha fatto in fretta a dare i numeri sulle vocazioni, a fronte di un lavoro non indifferente, che vede la collaborazione sempre più attiva dei settori apostolici e l’animazione sul territorio delle singole comunità: un aspirante, un novizio in Colombia e 5 juniores impegnati nello studio e pienamente inseriti nelle attività apostoliche della comunità di Milano.

Nella giornata sono passati in rassegna anche i dati e le informazioni sulle singole comunità. Da Alba a Vicenza, rigorosamente in ordine alfabetico i superiori o delegati hanno fatto un quadro su persone, attività apostoliche, problemi, speranze e delusioni vissute. A fronte di comunità numericamente esigue ci sono quelle molto numerose e variegate, tutte con un’età media dei membri molto alta, locali sovradimensionati e spesso con problemi economici, nonostante l’impegno dei confratelli su più fronti: dall’apostolato al ministero, dall’animazione alla cura dei malati. Nota comune, l’apprezzamento da parte della Chiesa locale per la nostra presenza e il servizio svolto attraverso il nostro carisma apostolico.

La giornata si è chiusa con la presentazione da parte del Superiore provinciale del lavoro svolto dalle due commissioni sull’apostolato e la geografia paolina. Don Vincenzo Marras ha tenuto a sottolineare che deve essere il Capitolo a fare suoi i principi base emersi: per quanto riguarda l’apostolato, c’è l’esigenza di razionalizzare e concentrare le nostre attività, facendo tesoro della triade alberioniana, in un’area redazionale, una di servizi e una commerciale.

Per la presenza paolina sul territorio, invece, è necessario moltiplicarsi, favorendo comunità apostolicamente strutturate o meno, ma sempre significative e paolinamente colorate, punto di riferimento per la Famiglia paolina, pienamente inserite nella Chiesa locale e nel progetto apostolico della Provincia, autosufficienti economicamente.

Conclusa la fase informativa dei lavori capitolari, da oggi comincia la fase di analisi e sintesi, cui seguirà quella di programmazione e, infine, quella di elezione dei consiglieri provinciali.

don Giusto Truglia
Ariccia, 31 gennaio 2011


Scarica il Comunicato n. 4

Ricerca veloce

Calendario

Novembre 2019
Novembre 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30