XI Festival Biblico. È iniziata la XI edizione del Festival Biblico!

lunedì, 3 novembre 2014

Il logo del festival BiblicoCustodire il Creato, coltivare l’Umano. «Lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse» (Gen 2,15)

È iniziata la XI edizione del Festival Biblico! La manifestazione, promossa dalla Società San Paolo e dalla Diocesi di Vicenza, dal 21 maggio al 2 giugno vede coinvolte 5 diocesi: Vicenza, Verona, Padova, Adria-Rovigo e da quest’anno Trento.

Ripensare seriamente al rapporto con se stessi, con gli altri e con il mondo. È questo che invita a fare il tema scelto per questa edizione del Festival: ‘Custodire il Creato, coltivare l’Umano’.

Oltre 200 eventi, quasi un centinaio solo a Vicenza, cuore della manifestazione nei gg 29 maggio-2 giugno. Per 5 giorni Piazza Duomo diventerà una sorta di festoso quartier generale del festival offrendo luoghi e spazi per momenti di riflessione su argomenti di grande attualità, ma anche di condivisione e conoscenza. Dall'economia della relazione, saldamente fondata sull'antropologia biblica, alla fraternità, intesa come elemento per disegnare un futuro economico basato sulla felicità e non sul consumismo sfrenato, dalla custodia e il rispetto delle risorse, tanto umane quanto ambientali, al dialogo interreligioso come rinnovamento del legame tra il divino, l'umano e l'ambiente. Tra gli ospiti della rassegna culturale sulle Sacre Scritture l’arcivescovo di Milano Angelo Scola, i biblisti Jean Louis SkaDonatella Scaiola,Massimo PazziniCorinne LanoirArmand Puig i TàrrechLuca Mazzinghi, i teologi Jürgen MoltmannRichard BauckhamPaolo BenantiGiovanni Cesare PagazziSimone Morandini, i sociologi Ilvo DiamantiChiara Giaccardi eMauro Magatti, gli architetti Paolo PortoghesiSergio Los, l’economista Luigino Bruni, lo psichiatra e scrittoreVittorino Andreoli, l’astrofisico Alessandro Omizzolo, il filosofo Silvano Petrosino, il meteorologo e climatologo Luca Mercalli, la ballerina e pittrice Simona AtzoriSammy Basso, il ragazzo vicentino, affetto da progenia, uno dei 5 casi in tutta Italia, che è diventato testimonial in tutto il mondo di forza e coraggio anche grazie al docufilm “Il viaggio di Sammy”.

Significativi gli appuntamenti organizzati da noi paolini: la tavola rotonda di venerdì 29 maggio “Lezioni dalle periferie” con i protagonisti che da anni sono in prima linea nella cura dell’umano: Luigi Ciotti, del Gruppo Abele e di Libera,Virginio Colmegna, della Casa della Carità di Milano e Gino Rigoldi, di Comunità Nuova e cappellano del carcere minorile Beccaria di Milano con la presenza di Antonio Rizzolo, di Credere. Nello stesso giorno, ma alle 21.00, un’occasione imperdibile per ascoltare il confronto tra Enzo Bianchi, della Comunità di Bose e Carlo Petrini, dell’associazione Slow Food, moderati da Antonio Sciortino di Famiglia Cristiana. Significativo l’iniziativa del Gruppo San Paolo con la Comunità di Sant’Egidio sulla Bibbia: Andrea Riccardi, il biblista Armand Puig i TarrechGiacomo Perego delle Edizioni San Paolo dialogano su La Parola di Dio dono per gli uomini. Lunedì 1 giugno 2015 l’appuntamento dalla rivista BenEssere su "Sacre Scritture: le parole che salvano" con Luigi NasonVittorio Robiati BendaudGuido Colombo coordinati daGiuseppe Altamore. Martedì infine l’incontro con Claudio Risè su “Maschio e femmina li creò” con Simone Bruno, direzione editoriale del Gruppo San Paolo.

Molti gli autori del Gruppo San Paolo presenti (solo a Vicenza si segnalano Risè, Aztori, Scola, Semeraro, Cazzago, Ciotti, Colmegna, Bianchi, Petrini, Ska, Grilli, Andreoli, Bosetti, Scajola, Bernardelli, Zaccuri, Risé, Petrosino, Mazzinghi…) e i paolini coinvolti, dai confratelli citati a tutta la comunità vicentina, in prima linea nella organizzazione della manifestazione.

Per conoscere il programma consulta il sito www.festivalbiblico.it. Per “vivere dal vivo” il festival, segui le pagine facebook e twitter della manifestazione.