I Testimoni paolini

domenica, 17 aprile 2011

Alcuni testimoni del periodo fondazionale, insieme a don Giacomo Alberione e Maestra Tecla, si distinsero per le loro virtù e aprirono la via alle future generazioni paoline. Sono i pionieri della Famiglia Paolina.

Beato GIACOMO ALBERIONE
Fondatore della Famiglia Paolina (1884-1971). Nasce a San Lorenzo di Possano (CN), il 4 aprile 1884, quarto figlio di Michele e Teresa Allocco. Nel mese di ottobre 1900 entra nel seminario diocesano di Alba e il 29 giugno 1907 viene ordinato sacerdote. Il 20 agosto 1914 dà inizio, in Alba, alla Pia Società San Paolo, seguita dalle altre fondazioni che costituiscono la Famiglia Paolina. Il segreto della sua vasta attività apostolica va ricercato nella sua vita di santità. Il 26 novembre 1971, all’età di 87 anni, confortato dalla visita e dalla benedizione del papa Paolo VI, lascia la terra per far ritorno alla Casa del Padre. Il 27 aprile 2003 è proclamato beato da Giovanni Paolo II. La Famiglia Paolina celebra la Festa del B. Giacomo Alberione, sacerdote, fondatore della Famiglia Paolina, il giorno 26 Novembre.

Venerabile suor TECLA MERLO
Prima Superiora generale delle Figlie di San Paolo (1894-1964). Maria Teresa Merlo nasce a Castagnito (CN) il 20 febbraio 1894, secondogenita dei quattro figli di Ettore e Vincenza Rolando. Il 22 luglio 1922 pronuncia la professione religiosa privata perpetua e prende il nome di Tecla; Don Alberione la nomina superiora generale delle Figlie di San Paolo. Ad Ariccia, il 28 giugno 1961, nella festa della SS. Trinità offre la vita perché tutte le Figlie di San Paolo siano sante. Muore ad Albano (Roma) il 5 febbraio 1964. Il 22 gennaio 1991 è proclamata venerabile.

Venerabile sacerdote FRANCESCO CHIESA
Parroco, Scrittore, Professore di Teologia (1974-1946). Francesco Chiesa nasce a Monta d’Alba (CN) il 2 aprile 1874. Compie gli studi nel seminario di Alba dove viene ordinato sacerdote. Laureato in teologia e filosofia, insegna nel Seminario di Alba e nella Società San Paolo. Scrittore fecondo e pastoralista, è parroco della parrocchia dei Santi Cosma e Damiano di Alba (1913-1946). Direttore spirituale e consigliere di don Giacomo Alberione, sostiene la Famiglia Paolina al suo nascere e l’accompagna nel suo sviluppo. Muore ad Alba il 14 giugno 1946.

Beato TIMOTEO GIACCARDO
Vicario generale della Pia Società San Paolo (1896-1948). Il beato Timoteo Giaccardo nasce a Narzole (CN) il 13 giugno 1896. Incontratosi giovanetto con don Giacomo Alberione, entra in seminario ad Alba. Con il consenso del vescovo, nel 1917 passa dal Seminario alla nascente Società San Paolo, della quale è il primo sacerdote. Nel 1926 è mandato a Roma e dà vita alla prima casa filiale paolina. Nel 1936 ritorna ad Alba come superiore di Casa Madre. Vicario generale della Società San Paolo, collaboratore fedelissimo del Fondatore, svolge un’attività instancabile per le congregazioni paoline. Offre la sua vita perché venga riconosciuta nella Chiesa la Congregazione Paolina delle Pie Discepole del Divin Maestro; muore a Roma il 24 gennaio 1948. Il 22 ottobre 1989 è proclamato beato da Giovanni Paolo II. La Famiglia Paolina celebra la Memoria del B. Giuseppe Timoteo M. Giaccardo, primo sacerdote paolino, il giorno 22 Ottobre.

Venerabile MAGGIORINO VIGOLUNGO
Piccolo apostolo della comunicazione sociale (1904-1918). Maggiorino Vigolungo nasce a Benevello (CN) il 6 maggio 1904 da umile famiglia contadina, ricca di fede. Ancora fanciullo incontra don Giacomo Alberione e si entusiasma per l’apostolato della buona stampa. All’età di dodici anni entra a far parte della Pia Società San Paolo. Si distingue per l’intelligenza pronta, l’amore al lavoro, la bontà. Sceglie come programma di vita: progredire un tantino ogni giorno, rimane fedele a questo proposito fino alla morte. Il 27 luglio 1918 muore a Benevello. Le sue ultime parole, raccolte da Don Alberione, sono: «Mi saluti tutti i miei compagni, preghino per me e che abbiamo a ritrovarci tutti in Paradiso». Il 28 marzo 1988 è proclamato venerabile.

Venerabile fratel RICCARDO ANDREA M. BORELLO
Discepolo del Divin Maestro della SSP (1916-1948). Andrea M. Borello nasce a Mango, presso Alba (CN) l’8 marzo 1916. A vent’anni, l’8 luglio 1936, entra nella Pia Società San Paolo come aspirante Discepolo del Divin Maestro. Consacratosi interamente al Signore con la professione dei voti religiosi, collabora generosamente con i sacerdoti paolini nell’evangelizzazione mediante i mezzi della comunicazione sociale. Nel marzo del 1948 offre la sua vita al Signore perché tutti i chiamati siano fedeli alla grazia della loro vocazione. Il Signore accetta l’offerta di questo discepolo buono e fedele. Ammalatosi di tubercolosi, muore santamente a Sanfrè (CN) il 4 settembre 1948, all’età di 32 anni. È proclamato venerabile il 3 marzo 1990.

Serva di Dio suor SCOLASTICA RIVATA
Pia Discepola del Divin Maestro (1897-1987). Nasce a Guarene (CN) il 12 luglio 1897. L’incontro con il venerabile Don Giacomo Alberione, fu decisivo per la sua vocazione e per la sua missione. È il Fondatore stesso ad accogliere ad Alba la giovane Orsola Rivata, il 29 luglio 1922. Essa è la prima delle otto giovani scelte per la nuova fondazione; a lei, divenuta Suor Scolastica, è affidata la guida delle sorelle. Il processo canonico per la canonizzazione è stato aperto ad Alba (CN) il 13 marzo 1993.

Ricerca veloce

Calendario

Novembre 2017
Novembre 2017
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2